Annunci
Home > libero contributo, politica senese, siena > Editoriale de Il Santo – Le Leopoldelle un gran successo!!! I bagnanti del ballottaggio fanno outing!!!

Editoriale de Il Santo – Le Leopoldelle un gran successo!!! I bagnanti del ballottaggio fanno outing!!!

13 gennaio 2018

Serata scoppiettante alle LEOPOLDELLE.

Chi non è venuto si è perso delle scenette alquanto illuminanti.

Il Tavolo dei blogger, notare la fascia magenta in onore di Siena Capitale della cultura

Simone Bernini alias ALMUTA NABBI ha condotto i due tempi della serata in maniera egregia dettando i tempi che si sono allungati fino a dopo la mezzanotte. La cena con i tortellini non ha deluso.

C’è stato anche uno scoop e grazie all’evento, abbiamo saputo che la pagina FB satirica LA SMART SITY è curata da ragazzi UNDER 30 ed a rappresentarli ieri sera c’era ACHILLE NERI figlio di EUGENIO.

Il tavolo con i blogger è cominciato con alcune domande fatte da Simone Bernini ai blogger riguardo al caso Rossi e all’ultima trasmissione di Santoro. La riunione si è accesa però quando Carlo Regina e il sottoscritto hanno criticato alcuni comportamenti di due persone riguardo anche al passato, su questo blog e su IMPEGNO PER SIENA. Romolo Semplici e Massimiliano Angelini, due persone che a noi blogger stanno poco simpatiche  Non starò qui a scrivere di nuovo il perché, basta fare un po’ di ricerca e i miei lettori potranno istruirsi, partite dal 2012 con la votazione sulla FONDAZIONE in Consiglio Comunale e guardate chi ha votato a favore (trovate tutto qui). Oppure potete leggervi questo (leggi qui) ad onor del vero Angelini ha anche risposto, ma come sempre con una mega super cazzola, ieri sera ne abbiamo avuto ancora una dimostrazione. Il Semplici ci ha anche accusato di non essere super partes e come sempre io rispondo, se non ti piace quello che scriviamo non ci leggere e fatti un bel blog per conto tuo.

Comunque come qualcuno mi ha detto (Il buon LUCA GUIDERI) io non sono la verità ed è vero ci mancherebbe altro, ma fossi un candidato io i due signori sopra citati con me non ce li vorrei. La notizia è che il SEMPLICI ha ammesso alle LEOPOLDELLE di essere andato al mare al ballottaggio delle ultime elezioni, perché nessuno gli ha chiesto l’apparentamento quindi perché rimanevano fuori dal Consiglio Comunale, non avendo fatto le salve (parlando in termini palieschi), hanno preferito consegnare di nuovo la città al PD. Cosa di cui Valentini fu grato e prima del ballottaggio si complimentò sui giornali per la scelta politica fatta, cioè di andare al mare. Lecito quello che è stato fatto, ma se poi ti becchi qualche critica, credo che fare il permaloso sia controproducente.

Tornando alle cose serie, una domanda di Maurizio Chiantini a cui ho risposto deve essere in questa sede per forza sviscerata.

Lui chiedeva se ora come ora c’è un candidato che non abbia intorno a se persone che hanno fatto parte del groviglio passato. La mia risposta meno articolata di Bastardo senza Gloria e dell’ERETICO è stata secca: NO, tranne i Cinque Stelle (che a Siena non sfondano) e il Generale Fucito di Casa Pound.

Almuta Rabbi in Diretta con MAXCICCI

Detto questo bisogna anche essere realisti. Per vincere le elezioni, come le guerre c’è bisogno di alleati. Del resto gli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale si alleò con STALIN. Credo che per vincere ci sia bisogno di numeri e i numeri li portano le persone. Sarei molto illuso se chiunque dei candidati a Sindaco non avesse alle spalle persone che hanno fatto parte del groviglio armonioso, questa è la politica, a me non piace ma alla

fine è questa.

Il fatto fondamentale a mio avviso è lo stesso che si ripete in Italia da sempre, non c’è ma una pacificazione, una NORIMBERGA che tracci una linea sud quello che è accaduto, si rimane sempre in una zona d’ombra dove le questioni non sono mai realmente risolte e sviscerate. Non è possibile andare avanti se non si risolvono i fatti del passato.

Durante la serata, Mario Ascheri ha lanciato un appello a tutti per poter fare fronte comune contro chi ha portato Siena al disastro, Marco Falorni ha risposto bene al professore dicendo che l’opposizione è di per se divisa per definizione, ma che auspica un accordo almeno sul ballottaggio.

Altra notizia è che il Dottor Eugenio Neri si è chiamato fuori come candidato a Sindaco dicendo (testuali parole): “Questa non è la mia battaglia!”, ne prendo atto anche se so che insieme ad alcuni fedelissimi sta cercando un candidato a Sindaco che lo rappresenti. Manca a questo punto da parlare di un giovane che pur essendo agli antipodi con il sottoscritto per quanto riguarda l’estrazione politica ha invece tutta la mia stima.

Ieri sera Ernesto Campanini ha ascoltato, d’altronde è il suo lavoro e credo che ascoltare sia una bella dote. Ci ha detto che per ora non si candiderà, anche se credo che sarebbe un ottimo candidato per la sinistra (quella vera).

Per la cronaca erano presenti molti senesi interessati, alcuni dei quali membri dell’associazione BuonGoverno, che tramite il solito SEMPLICI ci hanno messo al corrente che è possibile firmare un esposto contro PROFUMO e VIOLA presentato dall’avvocato FALASCHI.

Ottimo l’intervento di PIETRO POGGI, credo che abbia ragione bisogna emigrare.

Non voglio parlare dell’assenza degli uomini del PD presumibilmente correranno con FULVIO BRUNI (cavallo di razza) o del Candidato a Sindaco Piccini si commenta tutto da solo. Ho apprezzato la presenza di CORTONESI, PICCINI ALESSANDRO e MARIGNANI che almeno hanno la faccia di venire e prendersi le invettive sul passato da parte dei bloggers.

Facendo un bilancio della serata, credo che non sia andata male, certo chi si aspettava soluzioni da parte dei bloggers può essere rimasto deluso, ma ha imparato che i bloggers non danno soluzioni, individuano i problemi, criticano, insomma fanno i bloggers, fare politica è un’altra cosa.

Ringrazio Simone per l’opportunità che ci ha dato, perché è l’unico che ha avuto il coraggio di metterci insieme in un’assemblea pubblica senza imporci niente, insomma liberi di dire quello che volevamo… AUGURI SIENA!!!

Annunci
  1. raffaele ascheri
    14 gennaio 2018 alle 11:09 am

    Carissimo Santo,
    buona la sintesi del peraltro lunghissimo incontro (tre ore piene!); sottoscrivo il tutto, aggiungendo che martedì sera nel mio programma darò voce a Simone Bernini – ideatore ed organizzatore dell’incontro -, come è giusto e direi doveroso che sia. Sul mio blog, invece, ne scriverò martedì: la fase digestiva post venerdì, ancora, non è del tutto terminata…

    Buona (paganeggiante, peraltro) domenica, con una chiosa finale: dalle tue parti (San Domenico), domani, lunedì 15 alle 17, stimolante presentazione dell’ultimo libro di padre Alfredo, incentrato sul rapporto fra Santa Caterina e gli animali. Spero di esserci, da pagano ovviamente…

    L’eretico

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: